MEDICINA ESTETICA DEL CORPO

HOME / MEDICAL / MEDICINA ESTETICA DEL CORPO

MEDICINA ESTETICA DEL CORPO

Epilazione

Le tecniche di epilazione, laser o luce pulsata, mirano a distruggere in maniera selettiva il follicolo del pelo.

Il principio di funzionamento è analogo per entrambi, sfruttare la capacità della luce di penetrare per qualche millimetro nella pelle e raggiungere anche i follicoli più profondi che si scaldano fino a distruggersi. Entrambi i metodi sono validi ed efficaci e si adattano alle esigenze di chi le sceglie. La Luce Pulsata si basa sull’utilizzo di una luce policromatica ad alta intensità (IPL) specifica per la melanina (il pigmento che conferisce il colore scuro al pelo). Si genera così un forte aumento di temperatura, che viene trasferito al bulbo pilifero distruggendolo.

Le apparecchiature di ultima generazione garantiscono una sicurezza molto elevata, minimo fastidio e massima efficacia. Subito dopo il trattamento la pelle sarà solo un po’ arrossata e si avvertirà una sensazione di leggero calore che scomparirà entro poche ore. Nei giorni seguenti i peli inizieranno a cadere lasciando la pelle liscia. L’epilazione, anche quando è fatta con apparecchiature di ultima generazione, non permette di dimenticarsi al 100% dei peli per il resto della propria vita!

Si otterrà però una loro drastica riduzione che permane a lungo nel tempo, saranno solo necessarie saltuarie sedute “di richiamo” per mantenere i risultati ottenuti.

Carbossiterapia

La carbossiterapia consiste nella somministrazione di anidride carbonica (CO2) mediante microiniezioni sottocutanee a dosaggi e con tempi d’erogazione definiti e controllati. Inizialmente utilizzata nella cura di patologie vascolari, è oggi utilizzata in campo estetico nel trattamento della cellulite, adiposità localizzate, smagliature, cicatrici, dei rilassamenti cutanei e dell’”invecchiamento cutaneo” in generale, ecc..

Un recentissimo campo di utilizzo dove trova valida applicazione, è nella cura della caduta dei capelli. Il meccanismo d’azione della CO2 è determinare una vasodilatazione locale con maggior afflusso sanguigno ed un conseguente maggior apporto di fattori nutritizi ai tessuti. Inoltre, possiede un’ azione lipolitica diretta (cioè è in grado di distruggere le cellule adipose).

Si eseguono una – due sedute settimanali la cui durata è di circa 20 minuti. Il numero delle sedute varia in base alla patologia da trattare (da 6 a 10 sedute in media). I cicli terapeutici possono essere ripetuti un paio di volte l’anno. Durante il trattamento si potrà avvertire per pochi secondi un modesto bruciore locale. La ripresa delle proprie attività è immediata.

Radiofrequenza

Sono onde elettromagnetiche che applicate sulla cute, producono un effetto termico con amento della temperatura del derma con contrazione e rimodellamento delle fibre collagene, stimolazione dei fibroblasti e neosintesi di collagene. Si ottiene un miglior tono e compattezza della pelle, con riduzione della lassità cutanea.
INDICAZIONI
Rilassamenti cutanei volto e decolletè, collo, braccia, addome, interno cosce, glutei, seno, smagliature, cicatrici d’acne ed acne attiva, macchie cutanee.
Le aree che ottengono migliori risultati sono quelle sotto-mentoniere e del viso, in particolare le zone periorbitali, le guance e le pieghe naso-labiali. Si possono ottenere risultati notevoli anche a livello delle braccia, dell’addome e dell’interno coscia.
TECNICA
Un manipolo rotondo (trasduttore) viene passato più volte sull’area interessata a diretto contatto con la pelle. Il trattamento, assolutamente indolore, produrrà un lieve senso di calore ma non dolore.
La durata del trattamento varia dai 30 minuti ad 1 ora circa, a seconda dell’estensione delle aree da trattare. Il numero di sedute varia in base al risultato ottenuto e alla soddisfazione del paziente. In genere sono necessari almeno 3 o 4 trattamenti.
DECORSO
Al termine della seduta si nota un lieve eritema o in rari casi un leggero edema.

Mesoterapia

La mesoterapia consiste nell’iniettare attraverso aghi piccolissimi, farmaci o altre sostanze attive nei tessuti sottocutanei. In campo estetico trova indicazione nel trattamento della ritenzione idrica, delle adiposità localizzate e della cellulite in particolare. A questo scopo possono esser utilizzate sostanze ad azione antiedemigena (riducono il gonfiore), protettiva dei capillari e lipolitica (eliminazione del grasso). La metodica è particolarmente richiesta propria per ques tultima indicazione, spesso in associazione ad altre metodiche non invasive come la cabossiterapia e la cavitazione. In genere si effettuano cicli di 6-8 sedute settimanali a seconda del difetto che deve essere trattato.

Ringiovanimento Vaginale Laser Assistito

Le motivazioni che sono alla base dell’aumento di richiesta del “ringiovanimento vaginale”, possono essere di origine puramente estetica o anche medica per motivazioni funzionali. L’avvicinarsi della menopausa, comporta spesso l’insorgenza di alcuni disturbi tipici quali irritazioni, secchezza delle mucose, dolori durante i rapporti sessuali, perdita di tono ed elasticità dei tessuti vaginali, lieve incontinenza urinaria.

Questi fastidi compaiono intorno ai cinquant’anni, in correlazione al calo degli estrogeni che determinano la diminuzione dell’idratazione delle mucose e l’assottigliamento dell’epidermide. Fino ad ora è stato possibile ricorrere alla sola terapia ormonale sostitutiva, con i suoi aspetti positivi ma anche con alcuni fastidi.

Oggi è possibile integrarne l’azione mediante un trattamento laser a diodi di ultima generazione. L’azione di stimolo del raggio sulle pareti della cavità vaginale, oltre a determinare un aumento del tono muscolare, stimola la produzione di nuovo collagene, migliora la circolazione sanguigna restituendo idratazione ai tessuti e stimola la residua produzione di estrogeni locali.

Si tratta di un trattamento non invasivo che si pratica previa applicazione di una semplice crema anestetica, spesso associato ad infiltrazioni di acido ialuronico o di fattori di crescita del collagene.

Il risultato, osservabile già dopo un solo mese di sedute, è quello di avere l’eliminazione dei fastidi o quantomeno una loro drastica riduzione, e restituire all’intera area una tensione adeguata.

Cavitazione

La Cavitazione detta anche Liposcultura Ultrasonica Esterna, è una metodica che permette di ridurre lo spessore delle aree di accumulo di grasso tramite ultrasuoni a bassa frequenza (40–200 KHz) che agiscono selettivamente sul tessuto adiposo. La pressione generata dalle onde ultrasoniche produce microbolle che implodono all’interno delle cellule adipose, provocando la rottura delle membrane cellulari dell’adipocita e quindi la sua distruzione (Lipoclasia). Il grasso fuoriesce nel tessuto intracellulare e viene eliminato dal sistema linfatico.
Gli Ultrasuoni Trans-Dermici oltre ad avere un’azione lipolitica, migliorano notevolmente anche la circolazione sanguigna e linfatica, nonché il tono e l’elasticità del tessuto cutaneo, con riduzioni del fenomeno della pelle a ‘’buccia d’arancia’’. I fasci ultrasonici sono molto selettivi e non ledono altri tessuti come il connettivo, i nervi e i vasi sanguigni.
INDICAZIONI
Adiposità localizzate esterno cosce, addome, glutei, fianchi, ginocchia. Il grasso dell’addome, in genere, risponde meglio al trattamento rispetto a quello delle cosce, dove la presenza di cellulite può rendere la zona più difficile da trattare.
TECNICA
Un manipolo rotondo (trasduttore) che converte energia elettrica in energia ad ultrasuoni, viene passato più volte sull’area interessata a diretto contatto con la pelle. Il trattamento, assolutamente indolore, può produrre un lieve senso di calore. Al termine della seduta si può osservare la presenza di eritema e edema dell’area trattata, ma sarà immediatamente visibile una riduzione della consistenza del pannicolo adiposo. Il tempo di ogni seduta è di circa 15-20’ minuti per singola area trattata. Il numero di sedute cambia in base al risultato ottenuto e alla soddisfazione del paziente. In genere sono necessari 3 o 4 trattamenti sulla stessa zona. L’abbinamento della Mesoterapia con Farmaci Lipolitici potenzia ulteriormente l’efficacia del trattamento mentre la Radiofrequenza favorisce un effetto tensore sulla pelle.
DECORSO
I risultati estetici conseguibili sono minori rispetto a quelli ottenibili con una liposuzione classica, ma questa limitazione è compensata da una scarsa invasività della metodica (non si esegue un intervento chirurgico) e da un impatto sulla vita sociale e lavorativa praticamente nullo (ritorno immediato alle proprie attività).

Dott. Stefano Bezzi

Linea Diretta: +39 348 0589908
E-mail: info@bezzistefano.com


Sedi

Padova
P.le Stazione, 7
Pordenone
Via Forniz, 2 – Porcia
Rimini
Poliambulatorio Nuova Medicina
Viale del Prete, 69 – Cattolica
Venezia Mestre
Villa Rondina – Studi Medici
Via Mancini, 11